Skip links

Jeans lavaggio chiaro, premium e sostenibili con un gusto heritage

Al contrario degli altri tessuti, il denim viene, spesso, sottoposto a un trattamento che segue la confezione e avviene a capo finito: il lavaggio. È questo tipo di trattamenti a conferire ai jeans le diverse estetiche che li differenziano. Nella micro-factory Candiani Custom, offriamo jeans lavaggio chiaro, medio, scuro o crudi.

 

Cosa sono i lavaggi nel mondo del denim

 

Per moltissimi decenni dopo la sua nascita, il denim è stato utilizzato crudo. Il denim crudo è quello che arriva nell’armadio quasi direttamente dal telaio e che, ora, viene apprezzato da diversi amanti del denim, in quanto considerato la tipologia più autentica. La principale caratteristica del denim crudo è l’indaco che scolorisce a seconda delle abitudini e dell’uso di chi indossa i jeans. Questo processo permette di creare capi unici, che rispecchiano perfettamente l’anima del proprietario e rendono i jeans più belli con l’invecchiamento.

Il tessuto crudo era perfetto per l’abbigliamento da lavoro, che doveva essere resistente e durevole. Inoltre, il colore scuro poteva nascondere le macchie. Nel corso del tempo, però, a cause dell’evoluzione dell’uso e del significato dei jeans, i capi crudi hanno iniziato a essere considerati da molti troppo rigidi e scomodi. I jeans lavati, invece, sono più morbidi e confortevoli a contatto con la pelle. Inoltre, i lavaggi possono simulare l’usura che rende bello il denim, senza dover aspettare mesi o, addirittura, anni.

I lavaggi vengono utilizzati, quindi, per rimuovere l’indaco, o le altre tinture, dal tessuto, schiarendolo e generando le estetiche che differenziano i jeans l’uno dall’altro. Alcuni esempi sono i contrasti e tutto ciò che simula l’invecchiamento, come i baffi, le sabbiature e le abrasioni usate per imitare quello che sarebbe lo scolorimento naturale del denim crudo indossato per lungo tempo.

 

 

Perché scegliere i jeans lavaggio chiaro

 

I jeans lavaggio chiaro, quindi, altro non sono che la simulazione di un jeans usato a lungo, stinto e, talvolta, rovinato. Essi sono perfetti per l’estate, in quanto danno subito l’impressione di essere più freschi e meno rigidi rispetto ai capi più scuri. Inoltre, rappresentano una valida alternativa al classico denim écru, uno dei colori più amati nelle stagioni calde, soprattutto quando usato per realizzare jeans leggeri.

La scelta del lavaggio dei propri jeans dipende anche dal risultato che si vuole ottenere indossandoli. Per esempio, i colori più scuri sono ideali per chi vuole ottenere un effetto snellente. Inoltre, è fondamentale scegliere il modello giusto da abbinare al lavaggio desiderato per far risaltare la propria figura.

Ad esempio, i jeans regular fit donna e uomo a lavaggio chiaro potrebbero essere un modello indicato per diverse fisicità, in quanto non aderiscono eccessivamente alla gamba. I jeans boyfriend donna, i jeans palazzo donna e i jeans loose fit uomo rappresentano una valida alternativa disponibile da Candiani Custom per chi desidera un jeans lavaggio chiaro che non regali un effetto ottico indesiderato. Tutti questi modelli possono essere realizzati anche in denim leggero per essere indossati durante i mesi estivi.

 

Candiani Custom lancia nuovi jeans lavaggio chiaro e medio

 

I nuovi jeans lavaggio chiaro e medio di Candiani Custom offrono un’alternativa ai trattamenti già presenti. Il nostro team di esperti li ha sviluppati specificamente nella nostra micro-factory, utilizzando le tecnologie più innovative e sostenibili nel settore, per garantire un’estetica più vintage ed heritage rispetto ai lavaggi già disponibili. Tutti i lavaggi che offriamo sono, comunque, premium, in quanto combinano un’estetica autentica e ben definita con tecnologie produttive responsabili.

Inoltre, la produzione avviene totalmente in Italia con una filiera di soli 238 km completamente tracciabile, che ha, di conseguenza, un basso impatto ambientale. Infine, non vengono utilizzati sostanze chimiche pericolose.

L’impegno di Candiani per eliminare simili sostanze dal processo produttivo è certificato dall’essere un contributor del programma ZDHC (Zero Discharge of Hazardous Chemicals) dal 2019 e dall’adesione alla campagna Detox di Greenpeace del 2015, che ha identificato i più pericolosi gruppi di prodotti chimici, chiedendo alle aziende di eliminare il loro utilizzo. Inoltre, dal 1996 è certificata OEKO-TEX® STANDARD 100, uno dei principali sistemi internazionali di controllo e certificazione per garantire la sicurezza delle materie prime e l’assenza di sostanze chimiche nocive sul tessuto finito.

 

Le tecnologie responsabili per diminuire l’impatto dei lavaggi

 

Abbiamo adottato il Sistema All-in-One di Tonello, che unisce in una sola macchina quattro tecnologie per garantire tutte le funzioni di una lavatrice. EGO usa l’ozono per ridurre la quantità di acqua e sostanze chimiche solitamente necessarie e realizzare un capo con un colore più brillante. NoStone® assicura il classico effetto stone-wash, uno dei più popolari per rimuovere l’indaco e simulare l’estetica vintage, senza impiegare la pietra. UP ha un rapporto bagno senza precedenti per ottimizzare il lavaggio del capo e garantire consumi, tempi e costi ridotti. Core è un sistema di nebulizzo che riduce la quantità di acqua usata per creare effetti e applicare prodotti sul capo fino al 96%.

 

L’impronta carbonio dei nostri lavaggi

 

Il software Metro di Tonello misura e traccia tutti i consumi di acqua, energia e prodotti usati in lavanderia. Per questo motivo, siamo a conoscenza delle riduzioni e dell’impronta ecologica che hanno i nostri lavaggi e trattamenti. I jeans lavaggio chiaro Candiani Custom richiedono 14,99 l di acqua e 0,32 kW/h di energia, che corrispondono a una riduzione dell’82,7% e del 41,8%, rispettivamente, rispetto a un paio di jeans lavaggio chiaro tradizionali. Inoltre, la loro impronta ecologica diminuisce del 54,1% e si attesta a 0,17 kg di CO2.

Lo stesso discorso vale per i jeans lavaggio medio e scuro. Nel primo caso, un paio di jeans lavati in modo responsabile ha bisogno di 16,6 l di acqua e 0,25 kW/h di energia, con una riduzione del 79,8% e del 35,9%, rispettivamente, rispetto a un lavaggio medio convenzionale. La sua impronta ecologica si attesta a 0,15 kg di CO2, diminuendo del 54,5%. Per quanto riguarda un lavaggio scuro responsabile, i consumi sono pari a 11,25 l di acqua e 0,26 kW/h di energia, rispettivamente l’85,6% e il 16,1% in meno di quanto richiesto da un processo tradizionale. La sua impronta ecologica cala del 50%, arrivando a 0,14 kg di CO2.