Skip links

Jeans regular fit donna, cosa sono?

I jeans regular fit sono tra i più classici e diffusi: tutti noi, o quasi, li abbiamo indossati almeno una volta! I jeans regular fit rappresentano un modello comodo e versatile sia per uomo sia per donna, che si adatta a ogni stile, occasione e fisicità. Soprattutto questo ultimo vantaggio rende i jeans regular fit donna particolarmente apprezzati, anche dalle clienti di Candiani Custom, che li hanno resi uno dei nostri bestseller.

 

Jeans regular fit, significato e vestibilità

 

Qual è il significato di jeans regular fit? Questo modello è chiamato così per la sua vestibilità che è, appunto, regolare. Si tratta di un taglio dritto simile a quello dei jeans straight fit, ma un po’ più stretto sotto al ginocchio, verso la caviglia.

I jeans regular fit a cinque tasche sono un grande classico degli anni ‘90, ma anche uno dei modelli più tradizionali e, per questo, risultano essere senza tempo e sempre di moda. Tra i loro vantaggi, si trova la versatilità, che permette di indossarli nella vita quotidiana, al lavoro, nel tempo libero, ma, se ben abbinati, anche in occasioni più formali ed eleganti. Inoltre, il taglio regolare si adatta a ogni fisicità e offre un alto grado di comodità.

 

Le caratteristiche dei jeans regular fit donna

 

I jeans regular fit donna sono uno dei must have di moltissimi guardaroba femminili. La loro gamba dritta non è stretta come quella dei jeans slim o skinny, e risultano, quindi, più confortevoli, permettendo un’ampia libertà di movimento. La loro lunghezza può variare e arrivare fino alla scarpa, senza coprirla, o lasciare leggermente scoperta la caviglia.

Come detto in precedenza, i jeans regular fit donna si adattano a ogni corporatura, mettendo in risalto le curve senza aderire o stringere eccessivamente. I jeans regular fit donna a vita alta, in particolare se di colore scuro, sono, però, i più indicati per chi vuole slanciare la propria figura e far risaltare il punto vita.

 

I jeans regular fit donna Candiani Custom

 

Da Candiani Custom, puoi creare il tuo jeans regular fit donna con i nostri materiali di altissima qualità e le nostre tecnologie innovative! Puoi scegliere il tessuto denim, il colore, il lavaggio, i bottoni, i rivetti, i fili e la salpa del tuo jeans su misura e personalizzarlo con il tuo nome o un logo che ti piace. I jeans regular fit donna Candiani Custom possono essere realizzati con tessuto rigido 100% cotone o elasticizzato. Questo modello è il più amato dalle nostre clienti, in quanto rappresenta il giusto compromesso tra stile e praticità.

 

 

La storia dei jeans da donna

 

Nonostante siano ora un capo imprescindibile per moltissime donne in tutto il mondo, i jeans sono diventati un indumento femminile molti decenni dopo la loro nascita come pantaloni da lavoro per uomo.

Curioso, però, come il capo fosse stato inventato proprio per andare incontro alla richiesta di una donna, che aveva commissionato al sarto Jacob Davis dei pantaloni da lavoro comodi e resistenti per il marito taglialegna. Il loro successo fu tale che, per fronteggiare la crescente domanda da parte dei lavoratori dell’ovest degli Stati Uniti, Davis dovette rivolgersi all’imprenditore Levi Strauss per avviare una filiera produttiva. I jeans di Davis e Strauss vennero brevettati il 20 maggio 1873 e il resto è storia.

 

La prima apparizione su Vogue nel 1937

 

Solo negli anni ’30 del secolo scorso, iniziò la produzione di jeans femminili negli Stati Uniti. In quel periodo, era popolare per chi viveva nell’est del Paese trascorrere le vacanze nei ranch in California, Nevada, Arizona o altri Stati limitrofi, aiutando con le faccende di tutti i giorni per assaporare lo stile di vita da cowboy. In queste occasioni, anche le donne utilizzavano abbigliamento maschile, ovvero camicie resistenti e jeans. Molte di loro indossavano per la prima volta un paio di pantaloni!

Il primo modello di jeans espressamente femminile venne lanciato nel 1935. Due anni dopo, i jeans da donna apparvero per la prima volta sulle pagine di un giornale di moda, Vogue, ma fu nel decennio successivo che avvenne la vera, prima rivoluzione di questo capo per le donne.

 

Rosie the Riveter

 

Come successo durante la Prima guerra mondiale, anche nella seconda le donne statunitensi furono chiamate a sostituire gli uomini partiti per il fronte nelle fabbriche e in altri ruoli. Il denim divenne il loro simbolo, come dimostrato dalla famosa immagine di Rosie the Riveter, Rosie la rivettatrice, e dal suo We can do it!, Possiamo farlo! Il poster, realizzato dall’artista J. Howard Miller, era un elemento fondamentale della propaganda statunitense, pensato per sostenere il morale della popolazione e incoraggiarla nelle sue scelte patriottiche. Rosie the Riveter divenne sinonimo di femminismo e nuovo potere economico per le donne.

 

L’esempio di Marilyn Monroe

 

Dopo la guerra, i jeans vennero, quindi, definitivamente accettati nella società statunitense, e, poco dopo, in tutto il mondo, come capo per le donne, che iniziarono a indossarli anche nel loro tempo libero. Il fatto che erano stati inventati come indumento da lavoro per uomo li rendeva ancora più desiderabili: i jeans significavano potere, forza e ribellione.

Ad accrescere la loro popolarità ci pensò anche Marilyn Monroe, che indossò un paio di jeans straight fit a vita alta e con risvolti sul fondo nel film del 1952 Clash by Night.

 

 

La rivoluzione del denim elasticizzato

 

La seconda rivoluzione nel settore dei jeans da donna è databile anni Ottanta del secolo scorso. Già nel decennio precedente la moda aveva iniziato ad accorgersi dell’alto potenziale del denim. Calvin Klein portò, per la prima volta, i jeans in passerella nel 1976, ma fu l’introduzione del tessuto elasticizzato a stravolgere i suoi standard. Il denim stretch permise, infatti, di creare jeans più femminili, che valorizzassero le naturali forme del corpo, più morbidi e più confortevoli, senza perdere l’estetica autentica del tessuto.

In Italia, fu Elio Fiorucci a portare il denim nel settore dell’alta moda. Grazie all’elastam, il suo brand lanciò quei jeans particolarmente attillati che divennero uno dei prodotti più desiderati da molte donne nel mondo e influenzarono altri stilisti a introdurre il denim nelle loro collezioni.